Home » Primi piatti light » Pasta fresca » Come fare gli spaghetti con Pastamatic

Come fare gli spaghetti con Pastamatic

Spaghetti semplici con Pastamatic

Oggi ho avuto la mattinata libera ed ho voluto continuare a sperimentare il mio nuovo acquisto nel mercatino dell’usato: la Pastamatic comperata per pochi soldini

Devo dire che prima di comperarla ci ho pensato parecchio, ho fatto ricerche su internet ,nei forum per vedere chi la usava già da tempo cosa ne pensava , poi ho visto le ricette di un’altra blogger nel blog:La casa di Artù ,che fa la pasta con Pastamatic con buonissimi risultati e alla fine ho fatto questo acquisto …
Fino ad ora ho fatto due sperimenti ,il primo qualche giorno fa , ho usato farina di grano duro, acqua e ho preparato gli spaghetti , son venuti perfetti, ma non avendo la macchina fotografica carica non ho potuto fare le foto
Ho rimediato oggi con il secondo sperimento , ho fotografato i vari passaggi e vi lascio quindi adesso le dosi e le modalità per preparare questo delizioso piatto light!

Ingredienti per 4 persone
Per gli spaghetti
  • 250 g di farina di grano duro
  • acqua in quantità indicata dal bicchierino misuratore
  • un pizzico di sale
Per il sugo

  • 400 g di pomodori pelati
  • sale q.b
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 20 g di parmigiano reggiano
  • basilico fresco
  • zafferano
Preparazione spaghetti
Mettere la trafila dei spaghetti a bagno in acqua calda per qualche minuto
Asciugare la trafila e posizionarla nella ghiera di fissaggio della macchina
003
Inserire nella fessura a sinistra della macchina la serranda a linguetta
002

Riempire il bicchierino misuratore con acqua fino al livello indicato

005

Mettere nel cestello cilindrico per l’impasto  la farina e il sale

006

Porre il coperchio e chiuderlo in senso antiorario fino a fine corsa

007

Premere l’interruttore della macchina e a macchina avviata, versare l’acqua molto lentamente attraverso l’apposito foro della macchina in modo da far assorbire l’acqua dalla farina

009

Dopo 3-5 minuti, estrarre la serranda a linguetta

012

La pasta inizierà a questo punto ad uscire ,tagliarla con un coltello quando raggiunge la lunghezza desiderata e lasciarla cadere nel vassoio, lasciare asciugare per un quarto d’ora, intanto preparare il sugo e mettere la pentola con un litro di acqua a bollire per cuocere la pasta fresca



Preparazione sugo
  1. Mettere in una pentola la cipolla tagliata a pezzetti piccoli , aggiungere l’olio e far soffriggere qualche minuto
  2. Aggiungere i pomodori pelati, il sale e un pizzico di zucchero e far cuocere 15 minuti a fiamma media
  3. Quando l’acqua della pasta bolle, salare aggiungere lo zafferano e tuffarci gli spaghetti e cuocere per 5-6 minuti
  4. Scolare la pasta , condire con sugo al pomodoro, parmigiano e basilico fresco
Suggerimento
La pasta fresca può essere congelata , al momento del bisogno tuffarla in acqua bollente ancora congelata

Aggiornato il

15 Comments

  1. Bellissimo piatto…brava!

  2. la mi l'ho fusa molto tempo fa…però ricordo biscotti buonissimi!

  3. che buoni cate.. oggi ti ho nominata nel mio blog

  4. Ma che belli!!! finalmente li vedo!!!

    ti "pinno" l'immagine su pinterest è troppo bella!
    ps. se vuoi puoi mettere pure il mio nome nel post, mi sento un pò "la zia" dei tuoi spaghetti, lo sai!!!

    ps.2 la tua macchina è stupenda! la mia non era tenuta così bene, si è salvata da 4 traslochi di mia suocera (per forza si sono perse trafile e vari pezzi!!!ahahahah9

  5. Buona, la pasta in casa! 🙂
    Io ho una piccola macchina per la pasta a manovella, ma a volte mi ci metto proprio di gusto, perchè in fondo cosa c'è di più buono che un piatto di spaghetti freschi fatti in casa e conditi con del pomodoro e del basilico? Deliziosi!
    Un bacione,
    Giuliana

  6. che bello questo piatto!mi manca quella macchinetta!!!!

  7. l ho appena comprata usata su subito….sto aspettando con ansia il suo arrivo….e speriamo bene . pagata 50 inclusa seduzione)). cristina

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*