venerdì 28 novembre 2014

Insalata di farro monococco con chicchi di melograno, uva e noci

Insalata di farro monococco  con chicchi di melograno, uva e noci

Adoro le insalate tutto l'anno ,sono leggere e sazianti e quando sul sito Greenme ho visto la ricetta di un'insalata autunnale , non ho resistito ho voluto farla anche io .
Devo essere sincera la prima cosa che mi ha attirato in questa ricetta è stato l'abbinamento del farro con il melograno, ero curiosa di assaggiare questa insalata,
e non sono rimasta delusa, è buonissima.
Può essere mangiata sia calda che fredda è buona in entrambe le modalità, volendo può essere preparata anche il giorno prima e conservata nel frigorifero.
Rispetto alla ricetta originale ho fatto delle varianti: ho sostituito i semi di zucca con quelli di girasole e non ho usato lo zenzero, ho ridotto le dosi di farro per il resto sono stata fedele alla ricetta.
Ho usato il farro monococco inviatomi dall'azienda :Emporio Ecologico ecco alcune informazioni sul prodotto prese dal loro sito:
Il farro monococco della linea “Alimenti Ritrovati” Ecor è un cereale raro, dalle notevoli proprietà nutritive. Detto farro piccolo, assieme all’orzo è probabilmente una delle prime specie addomesticate dall’uomo, migliaia di anni fa, nell’area della Mezzaluna Fertile tra gli attuali Iran, Iraq e Turchia. È stato per migliaia di anni il cereale alla base della dieta delle popolazioni agricole; progressivamente, secolo dopo secolo, gli sono stati preferiti frumenti più produttivi e di più facile trebbiatura, tanto che attualmente la sua coltivazione riguarda solo poche decine di ettari in tutta Italia. Dunque una specie rara, che potrete riscoprire grazie ad Ecor e all’impegno di selezionati produttori biologici italiani. La sua pianta, all’apparenza fragile e delicata, è invece robusta e tenace. Infatti, millenni di coltivazioni su terreni poveri l’hanno fortificata e le hanno permesso di crearsi autodifese naturali che la rendono particolarmente resistente a malattie e stress ambientali. Inoltre, è adatta a coltivazioni molto marginali, alto collinari o montane, poiché sopporta bene il freddo, ed è perfetta per il metodo biologico. La sua modesta resa produttiva viene compensata dall’elevata qualità del seme. È necessario ammollo di due ore.
Buon fine settimana!
Caterina 



Insalata di farro monococco con chicchi di melograno,uva e noci



Ingredienti per 4 persone

  • 200 g di farro monococco
  • 30 g di gherigli di noci
  • 20 g  di semi di girasole
  • 100 g di chicchi di melograno
  • 100 g di uva bianca
  • il succo di mezzo limone (o arancio)
  • sale q.b
  • 20 g di olio extravergine di oliva


Preparazione

  1. Mettete il farro in una ciotola con acqua e lasciate in ammollo per due ore
  2. Scolate il farro e mettetelo in pentola con un 1200 ml di acqua e fate cuocere per un'ora a bollitura molto lenta (se usate la pentola a pressione i tempi saranno dimezzati)
  3. Una volta cotto fate riposare il farro per un'oretta ,e poi lo mettete in una ciotola capiente assieme ai chicchi di melograno, gli acini di uva , i gherigli delle noci,i semi di girasole , mescolate bene, e condite con olio, sale e succo di limone o arancio

stampa la pagina
SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

© Semplicemente Light | All rights reserved.
Blogger Template Created by pipdig