martedì 19 marzo 2013

La pasta: alimento completo, la base della piramide alimentare

Quante volte vi siete sentiti consigliare di eliminare la pasta e i carboidrati dal vostro regime dietetico per perdere peso?
 Se poi guardiamo i risultati di alcune diete come quella di Atkins o altre diete iperproteiche, ci dicono che la perdita di peso c’è, ma è spesso a breve termine.




Invece la perdita di salute può diventare a lungo termine. Senza nomi fantasiosi ed evocativi invece, la dieta mediterranea è di fatto il regime dietetico riconosciuto a livello mondiale come esempio di mantenimento dello stato di salute, che non disdegna il piacere dei sensi.
Fu lo studioso Ancel Keys, l’inventore della razione K, che, nel secondo dopoguerra, rileva a Creta e nel Cilento, il minimo dei decessi per malattie cardiovascolari. Keys definisce esemplare la dieta delle Regioni del Sud d’Italia, in contrapposizione alle diete degli Stati Uniti e i paesi del nord-Europa, ricche di carne, grassi animali, formaggi e povere di carboidrati, frutta e verdura. La propone così come ideale anche per la popolazione degli Stati Uniti , già allora afflitta da obesità e patologie correlate.
Ancel Keys si trasferì in Cilento e morì lì, ultracentenario, come grossa parte della popolazione di quei luoghi. Alla base di quell’alimentazione, oltre verdura, frutta, olio extravergine di oliva, pesce (carne e latticini arrivavano in tavola solo la domenica) c’erano i carboidrati, soprattutto pane e pasta.
La pasta è un alimento completo, contiene un’alta percentuale di carboidrati complessi, una buona dose di fibre e proteine, ma soprattutto pochi grassi e pochi zuccheri. I carboidrati della pasta danno tutta l’energia necessaria per affrontare la giornata. Se la pasta viene condita con semplice pomodoro o verdura e un filo di olio extravergine di oliva, si ottiene un primo piatto leggero.
La pasta condita con formaggio, carne o pesce, diventa un piatto completo che apporta anche proteine di origine animale e grassi. Se prepariamo un buon piatto di pasta, zucchine e formaggio, oppure pasta, salsiccia e funghi, e ancora la semplice crudaiola, con rucola, pomodoro e mozzarella, otteniamo un mix completo di carboidrati, fibre e proteine.
Ancora meglio, la pasta abbinata ai legumi che è il piatto unico per eccellenza, dove le proteine dei cereali si completano con quelle delle leguminose, per arrivare ad un valore biologico paragonabile agli alimenti di origine animale.
La pasta non contiene colesterolo, quindi, si può introdurre anche nelle diete ipolipidiche, senza sottoporre l’organismo a stress e privazioni inutili, soprattutto quando si vorrebbe dimagrire mangiando. La pasta ha un ottimo potere saziante ed è perciò preziosa alleata nei regimi ipocalorici. Un piatto di buona pasta, condita in modo vario, rappresenta il piatto unico ed è alla base della piramide alimentare.
stampa la pagina
SHARE:

9 commenti

  1. Molto interessante... hai ragione su tutto, io sono fissata con l'alimentazione sana (infatti sono nel weekend mangio di tutto)... :)
    In genere cerco di mangiare riso basmati o venere, (50 g a testa) condito con verdure e accompagnato da carne o pesce.. Mi trovo bene. Grazie ai tuoi consigli posso scegliere anche il tipo di pasta migliore :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. son contenta che siano piaciuti i suggerimenti, hai provato il riso integrale , è molto buono e sazia molto rispetto a quello bianco come d'altronde anche tutti i cereali integrali

      Elimina
  2. Cate bella.. io non ce la farei mai, mai.. a rinunciare alla pasta. Con tutti i problemi alimentari che ho, se non la mangio almeno una volta al giorno potrei impazzire. E' squisita e tu ci consigli sempre cose deliziose e sane! Sei mitica! Grazie per queste informazioni preziose! TVB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e fai bene a consumare la pasta regolarmente... se condita in modo giusto senza condimenti pesanti è un ottimo carburante e aiuta l'umore , ti faccio tanti auguri per trovare la cura giusta per i tuoi problemi alimentari, ciao

      Elimina
  3. La pasta è certamente alla base della nostra alimentazione, e con le verdure è un mix perfetto e sano. Grazie per questo post, un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Cinzia, la pasta con le verdure o i legumi fa parte della mia alimentazione ormai da diversi anni e mi trovo benissimo, mangio bene senza appesantirmi, quando a volte mangio la pasta con sughi di carne o sughi ricchi noto subito la differenza

      Elimina
  4. Interessantissimo e sopratutto verissimo! Grazie Caterina! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ely , la pasta è stata sempre ingiustamente messa da parte in molte diete ed era giusto darle il giusto posto almeno per quanto riguarda una sana alimentazione, ciao buona serata

      Elimina
  5. Per ottenere qualcosa di diverso è prima necessario essere una persona diversa. Qualunque ambito della nostra vita migliora quando noi miglioriamo, ma non prima. L'ordine è sempre questo. Per cui poniamoci come prima cosa queste domande: Sappiamo riconoscere la differenza tra nutrizione e alimentazione? Come e quando scegliamo la strada della salute e del benessere? Perché poi ce ne allontaniamo? Quanto controllo abbiamo su di essa? Se il percorso intrapreso cambia, come facciamo a mantenerci equilibrati e costanti? Sono domande importanti per raggiungere il benessere, sono domande difficili se non sappiamo darci una risposta, ma la risposta c’è è qui: http://www.benessereunico.com

    RispondiElimina

© Semplicemente Light | All rights reserved.
Blogger Template Created by pipdig