sabato 23 marzo 2013

Antipasto di cavolfiore con gratinatura al mais

Antipasto di cavolfiore con gratinatura al mais

Buongiorno cari lettori oggi è martedì ,e parliamo di cavolfiori, lo so molti di voi solo a sentire parlare di questo ortaggio storcono il naso , forse collegandolo alla puzza che produce mentre si cucina...
E' vero diciamo che non è un profumo proprio buono ma possiamo concentrarci sulle proprietà di questo prezioso alleato per la nostra salute e anche per la nostra linea
I cavolfiori contengono poche calorie : 20 per 100 grammi e fanno  parte della famiglia del cavolo quindi  sono ricchi di antiossidanti, vitamine e sono conosciuti per essere un valido aiuto nel prevenire il cancro
Sono più digeribili se mangiati crudi , cosa che io non ho sperimentato ma sarebbero da provare magari in insalate miste con carciofi , radicchio e verdure di stagione
Passando alla ricetta light di oggi appunto preparata usando il cavolfiore posso dire che è molto semplice , vi lascio subito le indicazioni per preparare questo delizioso antipasto ,perfetto per le giornate bizzarre e piovose come oggi , sperando che la primavera... quella vera arrivi presto 
Auguro a tutti voi un buon fine settimana, ciao e a presto!

Caterina




Antipasto di cavolfiore con gratinatura al mais

Calorie: 110 per 100 g


Ingredienti

  • un cavolfiore di 800 g circa (peso netto)
  • 50 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 100 g di pangrattato
  • 20 g di farina di mais
  • 1 uovo
  • sale q.b



Preparazione

  1. Pulire il cavolfiore , lavarlo e separare le cimette, cuocere in acqua bollente salata per circa 10 minuti scolare e mettere le cimette, l’uovo , il pangrattato, il sale, e il parmigiano e frullare nel robot per qualche minuto in modo che risulti un composto cremoso
  2. Versare il composto in una teglia da forno grande foderata con carta forno e livellare bene avrà uno spessore di mezzo centimetro, cospargere il composto con farina di mais e condire con l’olio
  3. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti, fino a quando la superficie risulta essere leggermente gratinata
  4. Far raffreddare lo sformato per 10 minuti e ritagliare con delle formine a piacere
  5. Può essere un’idea per servire un antipasto ad una cena con amici , magari facendo scaldare qualche minuto prima di servire, saranno ottimi mangiati caldi



Suggerimenti:
1)Quando acquistate il cavolfiore, state attenti che sia fresco e non vecchio , per questo basta avere l’accortezza di osservare le foglie attorno che devono essere fresche e il colorito deve essere bianco per quanto riguarda la parte centrale , se lo vedete con macchie diffuse tendenti al grigio-nero, non lo acquistate perché è vecchiotto

2)Io ho preferito cuocere il cavolfiore a vapore in modo che non rimanesse acquoso e conservasse così il sapore, ho usato il Varoma ed ho fatto così: ho riempito il boccale con un litro di acqua , ho posizionato il Varoma sopra il boccale con le cimette del cavolfiore ed ho cotto per 30 minuti , vel. 2 temperatura Varoma

Altre ricette con il cavolfiore:
Cavolfiore gratinato
Pasticcio al forno di pasta con cavolfiore
Vellutata di cavolfiore
Mezzi rigatoni al cavolfiore piccante
stampa la pagina
SHARE:

7 commenti

  1. Con il Bimby? Grazie mille! Complimenti le ricette non solo sono sempre buone ma anche esteticamente sono fantastiche!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) metti il parmigiano nel boccale e fai tritare 10 sec. vel.8, e lo metti da parte , poi senza lavare il boccale procedi per la cottura del cavolfiore : metti nel boccale 1 litro di acqua , nel vassoio del Varoma le cimette del cavolfiore e cuoci per 30 minuti a temperatura Varoma vel.2
      3)svuoti il boccale e ci metti dentro le cimette , l'uovo, il pangrattato,il sale e il parmigiano grattugiato e fai frullare 20 secondi a vel.5 deve risultare un composto cremoso, poi versi sulla teglia , ci spargi sopra la farina di mais, condisci con olio e metti in forno

      Elimina
  2. Realmente lindos y deliciosos me encantan,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  3. oooh che carini:) come si fa a storcere il naso davanti al cavolfiore? io me ne mangio in quantità industriale! lo adoro così al naturale, però per cambiare questi antipastini sono da tenere a mente!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono da provare , a me son piaciuti parecchio , direi che sono buoni sia caldi che freddi !

      Elimina

© Semplicemente Light | All rights reserved.
Blogger Template Created by pipdig