Reginette al ragù di salame di turgia

Salame di turgia

Conoscete il salame di turgia?
 Probabilmente se abitate come me in Piemonte avete modo di apprezzarlo anche voi...
E’ un salame fresco molto conosciuto nelle Valli di Lanzo e nel Basso Canavese è confezionato con carne bovina da latte a fine carriera detta in piemontese :”turgia” e un tempo era considerato un alimento popolare ,  destinato alle tavole delle persone di ceto medio- basso
Era considerato un cibo molto importante soprattutto in tempo di carestia , considerato che i contadini si potevano permettere ben poco , inoltre era un alimento abbastanza completo , nutriente e poco costoso
Adesso le cose sono cambiate ed il salame viene consumato per lo più come antipasto e non più come piatto unico , ma in che cosa consiste l’impasto di questo salame?
Questo dipende dal salumiere o meglio da chi lo produce, ad esempio dove ho acquistato io il salame ho chiesto al macellaio gli ingredienti e lui mi ha gentilmente informato che li prepara solamente  usando carne bovina, sale , pepe e spezie , altri ad esempio aggiungono carne di maiale o di cinghiale, quindi possiamo dire che quello che ho usato io per la ricetta di oggi è la variante meno calorica
Passando alla ricetta di oggi , ho usato il salame per preparare un ragù light senza aggiunta di olio ne altri grassi , ed ho poi usato una parte del ragù per condire le reginette che ben si accostano, ora vi lascio alla descrizione della ricetta e auguro a tutti voi una buona giornata!

Caterina




Reginette al ragù di salame di turgia
Calorie:364 a persona

Reginette al rag di salame di turgia




Ingredienti per 8 persone
Per il sugo
1 salame di turgia
100 ml di vino bianco
1 cipolla
500 g di passata di pomodoro
1 foglia di alloro

Per la pasta
640 g di pasta formato reginette
sale q.b



Preparazione
Mettere in una pentola la cipolla tritata , il salame di turgia sbriciolato in un cucchiaio di acqua e far rosolare per circa 10 minuti
Aggiungere il vino e far evaporare, aggiungere la passata di pomodoro , un bicchiere di acqua , il sale e la foglia di alloro e far cuocere a fuoco basso per 45-50 minuti
Nel frattempo mettere una pentola con l’acqua a bollire , quando bolle , salare e versare la pasta e cuocere per 10 minuti, fa naturalmente fede seguire le indicazioni scritte nella confezione della pasta
Scolare la pasta una volta cotta e condire con il ragù

13 commenti:

  1. Eccome se lo conosco... ed è curioso come un alimento 'povero' sia diventato qualcosa di tradizionale, prelibato e distintivo di un luogo, oggi! Una meraviglia! Amo la tradizione! :) Mi piace questa pasta così fatta.. deve essere deliziosa... pare di sentirne il profumino!! Complimenti vivissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Ely , peccato che a volte gli alimenti poveri e tradizionali di una volta vengano molto spesso sostituiti da alimenti pronti o cibo spazzatura, grazie a presto!

      Elimina
  2. Mmmmmm Caterina, non conosco questo salame piemontese ma la pasta è molto invitante!!!!! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mariangela, se ti capita di trovarti da queste parti cercalo perchè merita proprio!

      Elimina
  3. Buono!!
    Non conoscevo questa meraviglia, ma deve essere buonissimo!
    Con le tue reginette poi, merita davvero!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confermo la bontà , poi abbinato alla pasta ne fanno un piatto unico adatto ad un pranzo da re!

      Elimina
  4. Caterina anche io appartengo a quanti non conoscono questa deliza di salame!! Però queste reginette sono uno spettacolo :))

    RispondiElimina
  5. novità anche per me...però è bello pensare leggero con un bel piatto così...brava!

    RispondiElimina
  6. Caterina no il nome a me sconosciuto di questo salume ma presumo che sia ottimo per non parlare delle reginette mamma mia per cena l'avrei gradita volentieri altro che petto di pollo che mi aspetta ...... Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un primo piatto del genere è adatto ad un pranzo , per cena direi che il petto di pollo sia meglio, perciò mangia tranquilla cara , ciao !

      Elimina
  7. grazie per averci fatto conoscere questo salame cosi particolare...il tuo primo è un piatto di sapori di altri tempi.)

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un tuo commento!

Desidero precisare che :
I commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
I commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
I commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Caterina