Semplicemente Light

Ricette light tradizionali e con il Bimby

martedì 3 marzo 2015

Insalata di patate al prezzemolo

Nessun commento :
Insalata di patate al prezzemolo

Vi piacciono le patate? A me sì moltissimo ,non mancano mai a casa mia.
Alcuni pensano che non siano indicate per chi sta seguendo una dieta ipocalorica, e invece si sbagliano ,perché basta consumarle in un pasto al posto di pane o pasta.
Le patate contengono circa
Bisogna solo fare attenzione a come si cuociono e a quanto condimento si usa,quindi è chiaro che le patate fritte conterranno molte più calorie ,è preferibile consumarle ad esempio bollite e condite con olio sale e prezzemolo come l'insalata che propongo oggi,una ricetta semplice e light.
Ciao ,buona giornata!
Caterina

Insalata di patate al prezzemolo
Calorie:120 per 100 grammi
Una porzione(185 g) contiene 223 calorie



Ingredienti per 4 persone
800 g di patate  di uguale grandezza (peso lordo)
40 g di olio extravergine di oliva
sale q.b
prezzemolo fresco


Preparazione
Spazzolate le patate per togliere residui eventuali di terra, lavatele bene e senza togliere la buccia mettetele in una pentola capiente e copritele con acqua fredda e ponete sul fuoco a fiamma media e portate a bollore l'acqua.
Una volta che l'acqua bolle , aggiungete una manciata di sale grosso e fate cuocere per circa 20-30 minuti , dipende dalla grandezza delle patate .
Potete vedere se le patate sono cotte addentando la forchetta nella patata , se si infila facilmente , le patate sono cotte
Scolate le patate e fate raffreddare bene,una volta fredde levate la buccia e tagliatele a dadini grandi e , mettete le patate tagliate in una insalatiera e condite con olio prezzemolo fresco e aggiustate di sale
Le patate condite in questo modo vanno consumate in giornata e non il giorno dopo perché perdono di sapore e freschezza.

Nota: potete aggiungere anche dell'aceto  per condire questa insalata a vostro piacere
Suggerimento:potete dimezzare i tempi di cottura delle patate cuocendole in pentola a pressione , basteranno 15 minuti dall'inizio del fischio per delle patate di media grandezza

giovedì 26 febbraio 2015

Ciambella friabile senza latte burro e senza zucchero raffinato

6 commenti :
Ciambella friabile senza latte burro e senza zucchero raffinato

Oggi ho voluto fare qualche nuovo sperimento nel preparare un dolce leggero da mangiare a colazione.
Avevo in dispensa diverse cose da finire, ed ho voluto usarle per fare questa ciambella light senza latte,senza burro,senza uova e senza aggiungere zucchero raffinato.
Ho quindo mescolato la farina di riso con quella di avena, ho aggiunto una manciata di uvetta, del succo di mela naturale,il malto di riso e olio extravergine di oliva dal gusto delicato , il risultato è stato un dolce molto friabile e delizioso ,da provare!
Potete usare le farine che preferite e che avete a disposizione, la friabilità potrà variare e magari dovrete aggiustare la quantità di liquidi ma per il resto avrete un dolce leggero e con pochi grassi.
Ciao da Caterina!



Ciambella friabile senza latte burro e senza zucchero raffinato
Calorie:323 per 100 grammi
Una porzione (60 g) contiene 194  calorie


Ingredienti per 8 porzioni
150 g di farina di avena
80 g di farina di riso
50 g di uvetta sultanina
100 g di succo di mela naturale
50 g di malto di riso (oppure miele per chi non è vegano)
50 g di olio extravergine di oliva dal gusto delicato
mezza bustina di lievito per dolci ( mezza bustina di cremor tartaro per chi è vegano)
un pizzico di sale


Preparazione
Sciacquate l'uvetta e mettetela a bagno nel succo di mele per 10 minuti in modo che si ammorbidisca
In una ciotola mescolate le farine ,aggiungete l'uvetta con il succo di mele e mescolate con un cucchiaio di legno, poi aggiungete l'olio,il malto ,mescolate ancora e per ultimo il lievito con il sale e mescolate , il composto sarà denso ma non troppo.
Versate il composto in una teglia per ciambella da 18 cm di diametro oliata ed infarinata e mettere in forno preriscaldato a 170° per 30 minuti
Fate raffreddare prima di tagliarlo a fette perchè è molto friabile!

lunedì 23 febbraio 2015

Pasticcio vegano di patate e cavolo romanesco

Nessun commento :
Pasticcio vegano di patate e cavolo romanesco

Buongiorno carissimi lettori, tanto per cambiare oggi vi presento l'ennesimo sperimento in cucina non proprio riuscito almeno per quanto riguarda l'aspetto finale.
Mi spiego meglio,volevo fare delle polpette con le verdure ma senza usare le uova , siccome le avevo finite, e sapevo per certo che le uova possono essere sostituite con le patate .
Quindi ho lessato sia le verdure che le patate, le ho fatte raffreddare pensando che da calde sarebbe stato più complicato maneggiarle,ed ho fatto bene, tutto è proseguito come di dovere, ho preparato le polpette le ho messe in teglia e poi cotte in forno, solo che le polpette si sono trasformate in quello che vedete in foto, un bel pasticcio,buono ma bruttino.
Quindi se volete assaggiare un piatto brutto ma buono e soprattutto light e vegano , seguite le mie indicazioni per preparare questo pasticcio delizioso.
In questo periodo ho iniziato finalmente un corso di fotografia, perciò spero che con il tempo direi parecchi tempo dovrei fare dei miglioramenti nelle mie foto ,mi piacerebbe farvi venire una grande acquolina in bocca ne momento che vedrete le mie foto, speriamo bene, fatemi gli auguri ne ho bisogno.
A presto, ciao!
Caterina 


Pasticcio vegano di patate e cavolo romanesco
Calorie:91 per 100 grammi


Ingredienti per 10 persone
un cavolo romanesco (700 g peso netto)
700 g di patate (peso lordo)
100 g di pangrattato (senza strutto )
30 g di olio extravergine di oliva
prezzemolo fresco
sale q.b

Preparazione
Mettete in una pentola le patate spazzolate e lavate tenendole con la buccia, copritele con acqua fredda e fate cuocere per 30 minuti circa, per vedere se sono cotte affondate la forchetta deve entrare senza fare fatica.Scolate e mettete da parte a freddare
Mettete in un'altra pentola un litro e mezzo di acqua a bollire ,servirà per cuocere il cavolo
Pulite il cavolo romanesco togliendo le foglie e i gambi esterni, li potete usare per fare una bella vellutata,lavatelo sotto l'acqua corrente e separate le cimette, una volta che l'acqua bolle aggiungete il sale e tuffateci le cimette fate cuocere per 15 minuti devono rimanere al dente.scolatele e fate freddare per una buona mezz'ora
Nel robot da cucina mettete le cimette e le patate pulite e tagliate a pezzi e tritate per qualche minuto(se usate il Bimby frullate per 20 secondi a velocità 5)Mettete il composto in una ciotola , e formate le polpette passando una dose di impasto nel pangrattato, ne verranno circa 40 di numero
Mettete le polpette in  una teglia foderata con carta forno , irrorare con olio e fate cuocere per 30 minuti a 180°
Durante la cottura le polpette si allargheranno e avrete un pasticcio di verdure e patate .
Buon appetito!

Printfriendly